audio,  Radiogiornale Rete UNO RSI

Nuova Zelanda senza predatori entro il 2050

Caccia a ratti, ermellini e opossum in Nuova Zelanda. Il governo vuole sterminarli entro il 2050. Questi piccoli predatori uccidono fino a 25 milioni di uccelli all’anno, un’ecatombe che va fermata. Ne va della fauna e della biodiversità di un Paese che prima dell’arrivo dell’uomo non conosceva predatori mammiferi. Reportage realizzato per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana grazie all’amico Mauricio Lloreda, volontario per varie organizzazioni attive nella salvaguardia della biodiversità.

Reportage dal Tasman National Park in Nuova Zelanda sulla lotta ai piccoli predatori mammiferi
LinkedIn
LinkedIn
Share
Instagram