audio,  Soggetti smarriti

Artista del ferro

Ad accoglierti nella fucina di Maja Zbinden è un bouquet di profumi antichi, difficili da riconoscere perché insoliti. L’aria sa di carbone, di ferro arroventato, di polvere, di olio e di fuoco. Le orecchie sono scosse dall’acuto battere del martello pneumatico. È in questo ambiente che Maja Zbinden trova l’ispirazione per le sue opere. Ed è in questo ambiente e su Maja Zbinden, l’artista del ferro e della saldatura di Damasco che ho realizzato il mio ultimo «Soggetto Smarrito» per la RSI.

LinkedIn
LinkedIn
Share
Instagram